Pixie cut, vediamo insieme le sue caratteristiche

I capelli lunghi possono essere splendidi, ma richiedono notevole manutenzione e impegno nel gestirli. I capelli corti, invece, sono molto più facili da gestire e possono essere altrettanto belli ed affascinanti. Sono adatti per la maggior parte delle forme del viso, specialmente per quelle lunghe e a forma di cuore, e si adattano bene a diverse texture dei capelli, compresi quelli ricci.

Risultano ideali sia per capelli sottili che spessi, per chi ha, purtroppo, capelli più sottili, il taglio riesce a donare volume facendo sembrare la chioma più folta. Nel seguente articolo analizzeremo tutte le caratteristiche di questo taglio, e presenteremo ai lettori anche alcune foto molto utili per osservare meglio il pixie.

Alcune informazioni sul Pixie e due esempi interessanti

Con la sua audace lunghezza corta dallo stile asimmetrico, il pixie cut offre un’opzione a bassa manutenzione che emana sicurezza e stile. Dalle punte definite e strati strutturati a morbide frange laterali e tagli eleganti, ci sono numerose varianti di pixie cut tutte da esplorare. Questo stile risulta essere infatti altamente personalizzabile e si può adattare ad ogni vostra scelta. Ricordate però che un pixie che si rispetti presenta sempre almeno una caratteristica, la rasatura nella zona della nuca. Di seguito presentiamo un paio di esempi da cui poter prendere spunto per il vostro futuro taglio.

Il taglio di capelli asimmetrico si distingue per le lunghezze diverse dei capelli: ciocche più lunghe su un lato si combinano con ciocche più corte sull’altro. Questa tecnica aiuta ad ammorbidire i lineamenti del viso, creando un’immagine delicata e raffinata.

Pixie cut con ciocche di due lunghezze differenti
Pixie cut con ciocche di due lunghezze differenti-Pinterest.it

 

Il taglio di capelli Pixie offre una vasta gamma di opzioni sorprendenti. Per un look femminile, diverso dal solito,  una frangia corta è perfetta. L’effetto smussato e allungato è la scelta prediletta dalle donne moderne della moda. La frangia è un elemento classico, ma che riesce davvero ad essere esaltato da un Pixie ben realizzato. Questo splendido taglio, come detto, è altamente personalizzabile, e potrete davvero modificarlo a vostro completo piacimento.

pixie con frangia su di una giovane ragazza
pixie con frangia su di una giovane ragazza-Pinterest.it

Come curare il Pixie

Le richieste di un taglio pixie nei saloni provengono principalmente da giovani donne tra i 18 ei 35 anni, con un look già deciso. Ci tengo però a specificare che questo stile è adatto a donne di tutte le età. Grazie ai social media che amplificano le tendenze, sempre più donne si ispirano a questi tagli, spesso scelti anche dalle grandi star. Il parrucchiere può consigliare il taglio migliore in base alla forma del viso, al tempo che si desidera dedicare alla cura dei capelli e al risultato desiderato. Il pixie cut ha il vantaggio di essere facile da gestire: basta qualche spruzzo di spray texturizzante per domare eventuali ciocche ribelli al mattino. Applicalo sulla sommità della testa il giorno dopo lo shampoo per modellare e aggiungere volume. In alternativa, se hai i capelli folti, passa semplicemente le mani tra i capelli umidi, questo aiuterà a rimuovere eventuali pieghe e a dare forma ai tuoi capelli.

Inoltre, è consigliabile evitare l’uso di lacche, gel o prodotti in polvere come shampoo secco, poiché possono opacizzare la fibra dei capelli, appesantire le ciocche e conferire un aspetto leggermente datato al tuo pixie. Un altro elemento di cui tener conto è l’importanza delle visite regolari dal parrucchiere: è consigliabile ritoccare il taglio ogni due o massimo tre mesi. Anche se il pixie cut è facile da gestire quotidianamente a casa, ha bisogno occasionalmente dell’attenzione di un professionista: potrebbe essere necessario aggiustare le ciocche laterali o rifinire la nuca per mantenere un aspetto impeccabile.

Lascia un commento