Primary tabs

La Regione Piemonte ha ricevuto circa 797 mila euro dei fondi previsti dalla Legge 119/2013, di cui 633 mila euro per interventi regionali, circa 117 mila per i Centri antiviolenza esistenti e circa 47 mila per le case rifugio. Il documento di riparto approvato in conferenza Stato-Regioni non prevede risorse per la creazione di nuovi Centri. Alle risorse della Legge 119/2013 la Regione aggiunge altri fondi attraverso stanziamenti alla Legge regionale 16/2009 "Istituzione di Centri antiviolenza con case rifugio", pari a 200 mila euro. La Delibera della Regione Piemonte suddivide il totale delle risorse nazionali e regionali - per un totale di 997.338 euro - per metà in parti uguali tra le 8 Province (circa 62.300 euro ciascuna) e per metà in base alla popolazione femminile residente di età superiore ai 14 anni (l'importo per Provincia non viene però specificato, per cui non è possibile capire esattamente quanti fondi totali sono destinati a ciascuna di esse). (l'importo per Provincia non viene però specificato, per cui non è possibile capire esattamente quanti fondi totali sono destinati a ciascuna di esse). La Delibera fa inoltre riferimento a 3 case rifugio in fase di realizzazione nelle Province di Cuneo e Verbano Cusio Ossola, senza però chiarire il numero per le due aree territoriali. D'altronde, benchè si specifichi che in Piemonte esistono 7 case rifugio localizzate nelle Province di Biella, Cuneo e Torino, non se ne precisa il numero per area territoriale. Deliberazione della Giunta Regionale 18 novembre 2014, n. 18-585

Dataset Info

These fields are compatible with DCAT, an RDF vocabulary designed to facilitate interoperability between data catalogs published on the Web.
FieldValue
Modified Date
2015-04-27
Release Date
2015-03-04
Frequency
Annually
Identifier
d4ed427f-3ba8-447a-98ec-f4d7defcef12
License
Creative Commons Attribution
Public Access Level
Public