Primary tabs

Riparto DPCM 25 novembre 2016

Il DPCM del 25 novembre 2016 ha assegnato alla Regione Piemonte un importo complessivo di circa 1 milione di euro. Con la delibera n. 14-5548/2017 la Regione ha programmato le risorse statali destinando circa 314,6 mila euro a supporto delle case rifugio esistenti sul territorio e circa 303 mila euro al potenziamento delle attività dei centri antiviolenza esistenti (per cui la Regione ha impegnato inoltre risorse regionali pari a 100 mila euro). Per quanto riguarda l’istituzione di nuove strutture, la Regione ha riservato 107.378 euro alla creazione di nuovi centri antiviolenza, circa 121 mila euro alla creazione di nuove case rifugio ( per cui la Regine ha stanziato ulteriori 200 mila euro a valere sulle risorse regionali), 80 mila euro per la creazione di posti per l’accoglienza in emergenza (protezione di I livello) e circa 121 mila euro per la realizzazione di nuove soluzioni di accoglienza (protezione di II livello). Infine la Regione ha destinato l’importo riservato dal DPCM agli interventi regionali già operativi al potenziamento delle attività di sportelli e punti di ascolto collegati ai centri antiviolenza esistenti e l’importo regionale di 115.570 euro per la realizzazione di programmi per uomini maltrattanti.

Fonte: DGR n. 14-5548 del 29 agosto 2017; DGR n. 38-5908 del 10 novembre 2017

Riparto DPCM 24 luglio 2014

La Regione Piemonte ha ricevuto circa 797 mila euro dei fondi previsti dalla Legge 119/2013, di cui 633 mila euro per interventi regionali, circa 117 mila per i Centri antiviolenza esistenti e circa 47 mila per le case rifugio. Il documento di riparto approvato in conferenza Stato-Regioni non prevede risorse per la creazione di nuovi Centri. Alle risorse della Legge 119/2013 la Regione aggiunge altri fondi attraverso stanziamenti alla Legge regionale 16/2009 "Istituzione di Centri antiviolenza con case rifugio", pari a 200 mila euro. La Delibera della Regione Piemonte suddivide il totale delle risorse nazionali e regionali - per un totale di 997.338 euro - per metà in parti uguali tra le 8 Province (circa 62.300 euro ciascuna) e per metà in base alla popolazione femminile residente di età superiore ai 14 anni (l'importo per Provincia non viene però specificato, per cui non è possibile capire esattamente quanti fondi totali sono destinati a ciascuna di esse). (l'importo per Provincia non viene però specificato, per cui non è possibile capire esattamente quanti fondi totali sono destinati a ciascuna di esse). La Delibera fa inoltre riferimento a 3 case rifugio in fase di realizzazione nelle Province di Cuneo e Verbano Cusio Ossola, senza però chiarire il numero per le due aree territoriali. D'altronde, benchè si specifichi che in Piemonte esistono 7 case rifugio localizzate nelle Province di Biella, Cuneo e Torino, non se ne precisa il numero per area territoriale. Deliberazione della Giunta Regionale 18 novembre 2014, n. 18-585

Dataset Info

These fields are compatible with DCAT, an RDF vocabulary designed to facilitate interoperability between data catalogs published on the Web.
FieldValue
Modified Date
2018-11-23
Release Date
2015-03-04
Frequency
Annually
Identifier
d4ed427f-3ba8-447a-98ec-f4d7defcef12
License
Creative Commons Attribution
Public Access Level
Public