Primary tabs

Riparto DPCM 25 novembre 2016

Il DPCM del 25 novembre 2016 ha assegnato alla Regione Marche un importo complessivo di circa 4,7 mila, di cui 158.525 per l’istituzione di nuove strutture e 288.550 per il potenziamento dei centri antiviolenza e delle case rifugio esistenti. Con la delibera n. 272 del 27 marzo 2017, la Regione ha programmato le risorse assegnate destinando al potenziamento di 5 centri antiviolenza 113.338 euro più un finanziamento regionale di 330 mila euro, e a 5 case rifugio un importo di 144.306 euro a cui si aggiungono risorse regionali pari a circa 119 mila euro. La delibera prevede che tali fondi vengano assegnati ai Comuni capofila degli ATS, mentre per quanto riguarda l’istituzione di nuove strutture la Regione invita gli stessi Comuni capofila degli ATS a presentare progetti per l’istituzione di 2 case di accoglienza di II livello (riservando loro un contributo massimo di circa 79 mila euro) ed un centro antiviolenza nel territorio provinciale di Ancona. Infine, l’importo riservato dal DPCM agli interventi regionali già operativi viene programmato dalla Regione per il supporto della Casa di Emergenza a valenza regionale per cui vengono stanziati, oltre ai 30.906 euro derivanti dalle risorse statali, ulteriori 50.906 euro a valere sulle risorse regionali.

Fonte: DGR n. 272 del 27 marzo 2017

Riparto DPCM 24 luglio 2014

La Regione Marche ha ricevuto circa 392mila euro, di cui 29.311 da destinare ai Centri antiviolenza e 13.440 alle case rifugio. Dei 233.647 euro riservati agli interventi regionali, la Regione ha scelto di destinarne la metà ai Centri e alle case rifugio esistenti. Tale somma è stata ripartita per il 70% ai Centri e per il 30% alle case rifugio. Alle strutture esistenti vanno in totale 159.575 euro (circa 111.000 ai Centri e circa 48.500 alle case rifugio). Il riparto a livello provinciale è avvenuto sulla base della popolazione femminile residente e del numero di contatti avuti dai Centri antiviolenza nel 2013. Il resto delle risorse è suddiviso per 116.823 euro per interventi regionali e 115.495 per nuovi centri da creare.

Alle risorse stanziate attraverso la Legge 119/2013 si aggiungono risorse regionali previste dalla Legge Regionale 32/2008 “Interventi contro la violenza sulle donne”, per un totale di 97.519 euro, di cui 70.000 sono destinati ai Centri antiviolenza e 27.519 alle case rifugio.

Fonte: GoodPA Regione Marche

Dataset Info

These fields are compatible with DCAT, an RDF vocabulary designed to facilitate interoperability between data catalogs published on the Web.
FieldValue
Modified Date
2018-11-24
Release Date
2015-03-01
Identifier
21987bd9-f648-4b72-a23e-2eb715671cac
License
Creative Commons Attribution
Public Access Level
Public