Primary tabs

La Regione Basilicata ha ricevuto circa 146.200 euro dei fondi stanziati dalla Legge 119/2013, di cui circa 20 mila euro per le case rifugio esistenti, circa 17.600 euro per i Centri antiviolenza attivi sul territorio e circa 108.500 euro per la programmazione regionale. Attraverso la Delibera relativa all'uso dei fondi, la Regione ha assegnato 85 mila euro al Comune di Potenza sulla base dei costi sostenuti nel 2014 dall'Associazione Telefono Donna, che gestisce la casa rifugio Casa delle Donne Ester Scardaccione. La Regione riserva una parte dei fondi, non specificata, al Comune di Matera per l'avvio di uno sportello di ascolto per donne vittime di violenza di genere e stalking, di cui il soggetto responsabile identificato è il consorzio "La città essenziale". Tale quota di fondi sarà determinata sulla base delle spese effettivamente sostenute a questo scopo. Il resto delle risorse sarà destinato alla creazione di nuovi servizi al fine di riequilibrare l'offerta sul territorio, al potenziamento dei Centri esistenti e ad attività di formazione e aggiornamento a favore di operatori delle case di accoglienza. Per queste attività si rimanda a successivi provvedimenti a favore dei Comuni di Potenza e Matera. Da notare che al momento dell'adozione della Delibera il Comune di Matera risultava priva di Centri antiviolenza e case rifugio. Lo sportello da attivare a cui si fa riferimento nella Delibera è stato poi attivato a fine gennaio 2015.

Fonte: Delibera n° 1493 del 4 dicembre 2014 in BUR n° 48 27/12/2014 http://buronline.regione.basilicata.it

Dataset Info

These fields are compatible with DCAT, an RDF vocabulary designed to facilitate interoperability between data catalogs published on the Web.
FieldValue
Modified Date
2015-04-27
Release Date
2015-03-04
Identifier
3a57c097-0f8b-4c2f-9d5e-f3fd53086139
License
Creative Commons Attribution
Public Access Level
Public