Primary tabs

La Regione Abruzzo ha ricevuto circa 257.900 euro dei fondi della Legge 119/2013. La somma include circa 35 mila euro per i Centri antiviolenza e 6.720 euro per la casa rifugio esistente nella Regione. Per quanto riguarda i fondi riservati ai Centri antiviolenza, la Regione ha scelto di ripartire i fondi tra 6 strutture, senza specificare quali. Si fa solo riferimento a Centri che hanno presentanto progetti valutati da una Commissione costituita nel novembre 2013. Il resto dei fondi - pari a circa 216 mila euro - sono riservati alla programmazione regionale. La Regione Abruzzo ha deciso di destinare questa parte dei fondi per rafforzare gli interventi previsti dalla Legge regionale 31/2006 "Disposizioni per la promozione e il sostegno dei centri antiviolenza e delle case accoglienza per le donne maltrattate" e la Delibera della giunta regionale 467/P del 14.5.2007, che regolamenta criteri e modalità per la concessione di contributi. Tali risorse vengono assegnate tramite bando a progetti della durata massima di un anno, finanziabili all'80% dei costi preventivati e per importi complessivi non superiori a 30 mila euro. I beneficiari sono Centri antiviolenza e case rifugio. Fonte: Deliberazione giunta regionale n° 872 del 23 dicembre 2014

Dataset Info

These fields are compatible with DCAT, an RDF vocabulary designed to facilitate interoperability between data catalogs published on the Web.
FieldValue
Modified Date
2015-04-27
Release Date
2015-03-04
Identifier
56c0455b-3edf-47a7-92b8-b9ca230fe7c6
License
Creative Commons Attribution
Public Access Level
Public